Il compagno Umberto Costi, segretario nazionale del Sole nascente, ricorda le vittime innocenti della strage di Bologna, nel quarantaduesimo anniversario del raccapricciante attentato neofascista.

«La strage di Bologna è un evento da ricordare ogni anno, per non dimenticare le vittime e continuare nella ricerca della verità. Ricordiamo l’impegno in tal senso dei socialidemocratici, a partire dal presidente Saragat, e dei repubblicani, che hanno cercato di far luce, anche con iniziative parlamentari, su tutti gli aspetti di quell’immane tragedia che porta il marchio dell eversione fascista. Ancora oggi, la comunità socialista democratica si unisce al grido di quanti chiedono verità e giustizia per le vittime innocenti del 2 agosto 1980, quando nella città emiliana si consumò il più grave atto terroristico del Secondo dopoguerra in Italia».

Lascia un commento